MEMOSINE è l’integratore naturale utile nel rallentare il declino cognitivo

In Farmacia, Parafarmacia e sul nostro Negozio on-line

Acquista on-line

Cos’è il Declino Cognitivo

 

  • Il declino cognitivo è la perdita, da lieve a grave, di una o più funzioni cognitive che non riguarda tutti gli individui allo stesso modo.

  • Le funzioni cognitive sono quelle capacità che ci permettono di percepire il mondo intorno a noi e di relazionarci con gli altri.

  • Le funzioni cognitive oggetto del declino sono la memoria, l’attenzione, il linguaggio, la programmazione motoria, la percezione degli oggetti, la percezione spazio-temporale, le funzioni esecutive.

Condizione clinica di MCI

Il termine Mild Cognitive Impairment ( MCI ) indica una condizione clinica caratterizzata da deterioramento cognitivo lieve in pazienti non compromessi nella loro funzionalità quotidiana.

I soggetti MCI hanno un aumentato rischio di sviluppare una demenza ed in particolare malattia di Alzheimer (AD).

I Criteri diagnostici da DSM-V

FATTORI DI RISCHIO

Il tasso di conversione da MCI a demenza è variabile e dipende dalla presenza di specifici fattori di rischio alcuni non modificabili quali età, genotipo ApoE4, traumi cranici ed altri modificabili quali diabete, ipertensione, depressione ed IPEROMOCISTEINEMIA.

Una possibile strategia per ridurre la probabilità di sviluppare demenza nei soggetti MCI è intervenire sui fattori di rischio quali l’IPEROMOCISTEINEMIA.

APPROFONDIMENTO

IPEROMOCISTEINEMIA

Effetti

Patologie cerebrovascolari: l’iperomocisteinemia è responsabile di un danno a carico delle piccole arterie cerebrali. Pazienti con iperomocisteinemia presentano un rischio 4 volte superiore alla norma di andare incontro a episodi di trombosi dei seni venosi cerebrali (Martilelli, 2003). Correlazione con rischio di eventi ischemici cerebrali (Wald, 2006).

Malattie neurodegenerative: l’iperomocisteinemia è un fattore di rischio per lo sviluppo della demenza e della malattia di Alzheimer. (Seshadri, 2002). Nel paziente anziano con deficit cognitivo iniziale e’ frequentemente associata a microangiopatia cerebrale.

APPROFONDIMENTO
OMOCISTEINA VALORI PLASMATICI
NORMALITÀ 5 – 9 µmol/l

IPEROMOCISTINEMIA

VALORI PLASMATICI
BORDERLINE 10 – 12 µmol/l
MODERATA 13 – 30 µmol/l
INTERMEDIA 31 – 100 µmol/l
SEVERA  > 100 µmol/l

Valori di omocisteina superiori a 11 micromoli/L sono associati a maggior rischio di atrofia cerebrale e declino cognitivo.

APPROFONDIMENTO

MEMOSINE abbassa i livelli di OMOCISTEINA

Memosine cpr contiene

  • Betaina 378,5 mg

  • CurQfen® 200 mg
    di cui curminoidi totali 70 mg
    fibre di fieno greco 60 mg
  • Vitamina B6 9,5 mg

  • Vitamina D 25 mcg

  • Vitamina B12 33 mcg

  • Acido folico (Quatrefolic®) 400 mcg

Gluten Free

RICHIEDI LA TABELLA COMPLETA SULLE INFORMAZIONI NUTRIZIONALI

Curcuma

 

  • Pianta di origine indiana, della famiglia dello zenzero
  • La curcumina si estrae dalla radice essiccata e triturata
  • E’ uno dei componenti del curry
  • Usata nella medicina tradizionale asiatica
  • Proprietà antiossidanti ed antiinfiammatorie, utile per svariate patologie
  • Le popolazioni indiane hanno bassa incidenza di demenza
  • Questo dato è stato messo in relazione con ampio uso di curry

Ng T.P., Chiam P.C., Lee T., Chua H.C., Lim L., Kua E.H. Curry consumption and cognitive function in the elderly. Am. J. Epidemiol. 2006;164:898–906. 

CurQfen®

è una formulazione di curcuminoidi liberi in forma amorfa, inseriti all’interno di una matrice di fibra solubile da fieno greco che permette l’assorbimento dei curcuminoidi in forma libera direttamente nell’intestino.

  • 100% naturale
  • Assorbimento dei curcuminoidi in forma libera
  • Farmacocinetica di 24 h
  • In grado di attraversare la barriera emato-encefalica

Gluten Free

In Farmacia, Parafarmacia e sul nostro Negozio on-line

Acquista on-line

Azione antiaggregante ed antinfiammatoria della proteina Beta-amiloide

Tecnologia innovativa che dà luogo ad un complesso chiamato curcumagalactomannosidi

Matrice di fibre da fieno greco che permette l’assorbimento dei curcuminoidi in forma libera direttamente nell’intestino